Laboratorio di doratura

30. luglio 2021

laboratorio di doratura

Il laboratorio di doratura è stato aperto nel 2006 con la benedizione del padre spirituale del monastero, l'arciprete Andrea Lemeshonok.

Nel corso degli anni, gli artisti hanno sviluppato la loro tecnica e migliorato le loro abilità. Molte persone sono passate, ma pochi sono rimasti a fare il lavoro duro e faticoso di un doratore. Per fare bene il suo lavoro, l'artista deve possedere molta resistenza fisica, movimenti rapidi, e molta pazienza e concentrazione. E questo non è tutto visto che la buona riuscita del processo dipende completamente dallo stato interiore dell'artista. L'artista deve affrontare il compito in pace con se stesso. Non può fare bene il suo lavoro senza la calma dello spirito. Un'atmosfera tranquilla e di preghiera sono necessari per un progetto di successo.

La storia della doratura risale a 4.000 anni fa. La tradizione di dorare le cupole delle chiese è iniziata a Bisanzio. Per i fedeli ortodossi, l'oro è un simbolo di Integrità, Eternità e Gloria Divina. L'oro è anche apprezzato per le sue proprietà fisiche. Le cupole delle chiese dorate hanno un bagliore speciale che simboleggia una lotta perpetua per la fede e il bene.

Fino a qualche secolo fa, la tecnica di doratura a fuoco era la più comune. Comportava il riscaldamento di una miscela di doratura contenente mercurio, che veniva riscaldata finché tutto il mercurio non evaporava. Il processo veniva ripetuto più volte fino a quando l'oro era fissato in modo affidabile alla superficie di rame della cupola. Finire una sola cupola a volte costava all'artista la salute o addirittura la vita. Le tecniche usate oggi sono molto più sicure, ma il lavoro del doratore è ancora molto faticoso e fisicamente impegnativo. Il processo di doratura è ancora fatto interamente a mano ed è rimasto molto lungo e abbastanza pericoloso. A volte l'artista impiega diversi mesi per completare un singolo progetto.

Il materiale principale utilizzato è la foglia d'oro. Questa è una lega di oro, argento e rame appiattita in fogli molto sottili. Un singolo foglio può avere decine di sfumature. Il materiale è estremamente fragile. Una mossa incauta può far sì che il foglio si arrotoli e diventi inutilizzabile. Per evitare questo, i fogli sono forniti in libretti.

La maggior parte degli artisti danno grande valore ai fogli che sono abbastanza sottili da lasciar passare la luce. Il tipo di doratura su una cupola può essere determinato da diversi segni caratteristici. Le cupole dorate con fogli d'oro hanno un bagliore speciale e l'iridescenza. Il bagliore ha una tonalità un pò scura se è stato usato nitruro di titano o qualche altra lega. Il carattere del bagliore dipende anche dal tipo di processo di preparazione della superficie che è stato utilizzato.

Sono disponibili diverse tecniche di doratura. La galvanica è un metodo per minimizzare lo spessore dello strato. La doratura con il bolo armeno è uno dei metodi più complessi, più laboriosi e più costosi. L'oro dopo viene lucidato con brunitoi in pietra d’agata che fa apparire la superficie come se fosse fatta di oro fuso. 

La doratura a mordente è la tecnica più comune adatta alle superfici di legno e metallo, dando loro una nobile lucentezza. Una variante di questa tecnica usata nei tempi antichi consisteva nel lucidare la superficie del bersaglio con l'aglio. L'aglio veniva strofinato sulla superficie, e il risultato della doratura non era solo una lucentezza, ma un bagliore luminoso.

doratura della croce

Come si presenta il processo di doratura? Rispondiamo a questa domanda usando l'esempio di un oggetto di legno. Il processo inizia con l'applicazione del gesso, una miscela di gesso bollito e colla. Il gesso viene applicato strato dopo strato. L'artista usa poi carta vetrata di diverse granulometrie per lucidare la superficie fino alla levigatezza dell'ebano. Lo scopo è di raggiungere la perfezione non solo delle forme ma anche dei più piccoli dettagli dell'ornamento. Una volta completata questa fase, la superficie lucidata viene trattata con composti speciali e un adesivo. La fase di doratura non inizia prima di questo punto. Fogli sottili d'oro sono applicati alla superficie per sottolineare l'eleganza delle forme, la complessità dell'ornamento e raggiungere la perfezione dei colori e delle tonalità, e un bagliore dall'interno.

Il laboratorio esegue la doratura di prodotti con superfici di ferro, legno e altri materiali solidi, e accetta ordini per il restauro di superfici dorate.

Views: 34
Ratings: 0/5
Votes: 0
Scopri di più
Comment