Madre di Dio di Zhirovichi, un granello di senape della fede

20. maggio 2022

Icona della Madre di Dio di Zhirovichi

Le chiese di tutta la Bielorussia si stanno preparando a commemorare la festa dell'icona della Madre di Dio di Zhirovichi il 20 maggio. Si tratta di una delle icone più venerate e amate in Bielorussia, onorate nelle Chiese ortodosse e cattoliche. Recentemente, nel 2020, i cristiani bielorussi hanno tenuto una grande celebrazione del 550° anniversario del suo ritrovamento.

Calice Inexhaustible icône

Questa icona è anche una delle più piccole immagini conosciute della Santissima Theotokos. Alta solo sei centimetri e larga circa quattro, sembra piuttosto un'icona da portare sul petto. L'immagine si trova su un pezzo ovale di diaspro con sfumature verdi e cremisi.

Icona della Madre di Dio di Zhirovichi

Un sacerdote bielorusso ha paragonato questa icona a un granello di senape da cui cresce la fede in Cristo: "Con la grazia che emana da questa immagine, la fede germoglia nei cuori e nelle menti di centinaia di migliaia di persone e porta un ricco raccolto".

Icona della Madre di Dio di Zhirovichi

L'Icona di Zhirovichi è amata da molti laici e monaci del monastero di Santa Elisabetta. Per l'anniversario del ritrovamento dell'icona, una grande squadra di artigiani ha lavorato alla sua copia, adornata con gemme e pietre preziose. Madre Anfisa, membro dell'équipe, osserva: "L'icona è il nostro tesoro; è il dono ricevuto per la nostra preghiera di intercessione alla Santa Theotokos presso Dio. Apparve su un pezzo di roccia ed è abbastanza piccola da entrare nel palmo di una mano. Crediamo che la Madre di Dio abbia tenuto lei stessa questa immagine nelle sue mani".

Secondo la tradizione, alcuni bambini contadini trovarono l'icona nel 1470 mentre giocavano su un albero di pere fuori dal villaggio di Zhirovichi, a circa 200 chilometri da Minsk. L'immagine emanava una luce divina.

I bambini portarono l'icona al proprietario della casa, Alexander Soltan. Ma egli non prestò attenzione al loro racconto. La mise in una cassapanca e se ne dimenticò. Qualche tempo dopo, mentre era in casa in compagnia di amici, parlò loro di questa scoperta. Andò con loro ad aprire la cassapanca dove aveva riposto l'icona, ma non c'era più. Molti giorni dopo, essa si manifestò di nuovo ai pastori del villaggio di Zhirovichi nello stesso albero di pere. Il padrone di casa vide infine in questo secondo ritrovamento la volontà provvidenziale di nostro Signore e fece costruire una chiesa di legno fuori dal villaggio, collocandovi l'icona appena ritrovata.

Decenni dopo, attorno ad essa fu costruito un monastero, che è oggi  al primo posto tra i luoghi sacri più importanti della Bielorussia. Si chiama Monastero di Zhirovichi, ma molti fedeli bielorussi lo conoscono con il nome informale di "Terzo Monte Athos".

Oggi i visitatori del monastero possono venerarla nella Chiesa della Santa Dormizione, il suo tempio principale. L'icona si trova tra una moltitudine di altre reliquie venerate: la Santa Croce con le particelle delle reliquie dei santi, l'icona della preziosa testa di Giovanni Battista, l'icona della Madre di Dio di Kazan, la croce dell'altare con una particella della preziosa e vivificante Croce del Signore, una teca con le reliquie della ieromartire Caterina e le icone di San Nicola il Taumaturgo e di Sant'Eufrosina di Polotsk con le particelle delle loro reliquie.

A poca distanza dalla chiesa si trova la tomba del Metropolita Filarete, Esarca Patriarcale Emerito della Bielorussia, che ha dato la sua benedizione per la fondazione del monastero di Santa Elisabetta. Una sorgente sacra miracolosa che zampillò nell'anno del ritrovamento dell'icona, nel 1470, esiste ancora oggi. I visitatori possono accedervi dal seminterrato della Chiesa della Dormizione nel giorno della festa dell'icona di Zhirovichi.

Storicamente, i fedeli ortodossi hanno pregato davanti a questa icona per chiedere la fine della persecuzione della fede. Oggi, ci teniamo in preghiera davanti all'immagine della Madre di Dio di Zhirovichi perché interceda per proteggerci da incidenti e catastrofi, per vincere dubbi e incertezze nel prendere decisioni importanti e per guarire dalla dipendenza.

Visualizzazioni: 187
Ratings: 4/5
Votes: 1
Scopri di più
Comment