Ascoltare la volontà di Dio, rispondere al Suo amore

18. aprile 2022

Omelia per l'ingresso di Cristo a Gerusalemme

A volte non riusciamo a superare la nostra carne e ad ascoltare la voce di Dio. Nel Vangelo di oggi, il Signore predice la Sua Crocefissione e morte. Nella sua mente, Egli è già sul monte Golgota. Ma la mente del popolo vaga altrove. Sono fuori a conquistare Gerusalemme e a prendere i loro legittimi posti nel governo o nel parlamento. I discepoli di Cristo sono tra loro. Anche loro trovano difficile cambiare i loro modi e rompere le abitudini che il mondo ha insegnato loro.

Oggi, ci troviamo ancora nella stessa situazione. Crediamo in Cristo e andiamo in chiesa, ma siamo ancora attaccati alla vita nella carne. Quando siamo nel dolore, ci disperiamo, specialmente se non troviamo un sollievo immediato. Ci affliggiamo quando siamo in difficoltà. Ma c'è qualche problema che Dio non possa risolvere? C'è una domanda a cui non possa rispondere? Dobbiamo solo fare le domande giuste ed essere aperti per ascoltare la risposta. Tuttavia, il mondo ha così tanto potere su di noi che preferiamo respingere la Parola di Dio come se fosse irreale e lontana dalla nostra vita. Ci lamentiamo: "Ma Signore, non è questo che voglio. Voglio fare a modo mio, non a modo Tuo". E quando falliamo, Lo rimproveriamo: "Ho lavorato duro, e ho pregato, ma non ha funzionato niente".

Non siamo sulla stessa lunghezza d'onda con Lui. Inoltre, parliamo lingue diverse. Dio ci mostra dove trovare la salvezza. Vuole che viviamo per sempre. Ma noi siamo riluttanti. "L'eternità è un tempo molto lungo da aspettare. Non sappiamo quando arriverà, se mai arriverà", rispondiamo. Ci rifiutiamo di seguire Dio e scegliamo di camminare nella direzione opposta, verso la nostra fine eterna e l'oblio. Lentamente ma costantemente, stiamo anche facendo progressi verso la nostra apocalisse e la distruzione del nostro mondo.

I segni iniziali sono già visibili ad occhio nudo. La nostra parte del mondo ha molti bei posti con laghi limpidi e fiumi che scorrono attraverso prati fioriti. La gente viene lì per fare picnic, e alla fine, la bellezza naturale incontaminata se ne va. La gente vuole divertirsi, e a molti non importa quanti alberi rompono o quanti rifiuti lasciano.

Il declino morale inizia in piccolo ma cresce in grande. Abbiamo notato quanto spesso arriviamo a vedere i comportamenti immorali come routine e ordinari? Tre o quattro decenni fa, le coppie non sposate erano rare. Erano quasi impensabili. Le coppie conviventi erano sulla bocca di tutti. Oggi, la convivenza per molte persone non è più straordinaria.

Ecco un altro esempio. Dopo molti decenni di vita matrimoniale, un uomo decide di lasciare sua moglie semplicemente perché pensa che sia troppo vecchia. "Sono ancora giovane nel cuore, e mi merito una compagna più giovane di lei", pensa. È in trappola, ma non se ne rende conto. Ha rinunciato alla sua eredità del Regno dei Cieli, anche se potrebbe ancora andare in chiesa e fare la comunione. Dio sta cercando un modo per comunicare con lui, ma gli decide di non ascoltarlo, e così tutta la sua vita e la sua scala di valori vengono stravolti.

Ma non disperiamo. Lo stato del nostro mondo dipende dal modo in cui viviamo la nostra vita - nelle nostre case e famiglie e anche su scala globale. La nostra preghiera fa la differenza per l'universo. Siamo ortodossi e abbiamo una missione. Possiamo invertire le strade di questo mondo e rallentare la sua fine. Abbiamo un periodo di grande impatto emotivo davanti a noi. Nostro Signore sta andando da Marta e Maria a Betania. Ci prepariamo a commemorare la Resurrezione di Lazzaro. Rendiamo grazie a nostro Signore che siamo ortodossi, condividiamo la Fede ortodossa che è santa e sacra, come cantiamo in uno dei nostri inni. Non possiamo perdere perché il Signore è in mezzo a noi. Convincete le nazioni e sottomettetevi, perché Dio è con noi! Che tutti noi possiamo portare il dono di Cristo ai nostri amici e familiari e trasmettere il dono del Suo Amore Divino. E che questo dono d'amore possa moltiplicarsi per sempre.

Arciprete Andrea Lemeshonok

Visualizzazioni: 161
Ratings: 0/5
Votes: 0
Scopri di più
Comment