È in nostro potere aiutare una persona ad aprirsi

5. agosto 2021

E in nostro potere aiutare una persona ad aprirsi

Quante persone, tanti mondi. E ogni mondo è infinito, l'anima è eterna. Dio compie un miracolo: crea ogni volta una persona dal nulla, ed è un nuovo universo. Come è necessario trattarlo con cura! E come possiamo mantenere questa bellezza, questa unicità? Come sostenerlo? Come dire qualche parola gentile per far sbocciare questo fiore, per non lasciarlo appassire nel suo bocciolo ma per farlo brillare in tutta la sua bellezza?

È in nostro potere aiutare una persona ad aprirsi. Il Signore vuole che ognuno di noi si dispieghi in tutta la sua pienezza, in tutta la sua maestà e potenza. Certamente, come dice San Paolo Apostolo, due persone vivono in noi: una cerca Dio, l'altra cerca l'altro (Romani 7,18-24). E nella vita incontriamo persone in diversi stati. Ma cosa vogliamo sottolineare in una persona? O lo cancelliamo con un leggero movimento dello penello nero o lo aiutiamo con sforzo a brillare, come il Signore lava ognuno di noi dagli strati e dai danni che ci procuriamo con la nostra irrazionalità, dimenticanza, negligenza.

Come ascoltiamo il Vangelo e come lo mettiamo in pratica? Il modo in cui vediamo il mondo dipende da questo. Se vediamo un raggio di sole che sfonda le nuvole, ci rallegriamo, perché sappiamo che il sole non va da nessuna parte, e le nuvole sono temporanee, il vento le scaccerà presto. Come fare allora uno sforzo per apparire quel raggio nelle tenebre dell'uomo, che è schiavo del peccato? Come illuminare la sua strada e dire che nulla è perduto, che tu sei vivo, e il Signore è vivo, e noi andremo ancora a Dio, non importa quanto sia difficile andare e quanto abbiamo perso la nostra strada?

Il Signore conduce fuori da ogni condizione, non ha vicoli ciechi. La gente vede solo vicoli ciechi: rabbia, fastidio, debolezza. Ma appena torniamo a Dio - tutto diventa chiaro, Dio ci apre degli orizzonti che non abbiamo mai sognato. Dobbiamo solo andare. Se la persona si rivolge a Cristo, anche se cade, cade comunque con la testa verso Cristo. Ma dovete alzarvi e fare un nuovo passo, anche se non avete forza. E il Signore, vedendo che siamo esausti, ci porterà attraverso le fessure, attraverso i burroni, attraverso tutti gli ostacoli. E lo ringrazieremo.

Padre Valerio Zaharov

Views: 37
Ratings: 0/5
Votes: 0
Scopri di più
Comment