Impariamo a cantare all’unisono con Dio

4. agosto 2021

Impariamo a cantare all unisono con Dio

Perché i santi hanno potuto mettere le loro preghiere e le loro vite sull'altare di Dio fino al loro ultimo respiro, mentre noi stiamo risparmiando? Certo, abbiamo altre preoccupazioni: la famiglia, il lavoro e così via... E allo stesso tempo Dio dà tutto. Non è invano che i santi hanno ripetuto le parole del Vangelo: "Ma cercate prima il Regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno aggiunte" (Mt 6,33).

Ognuno ha la sua misura. Qualcuno sente la Parola, qualcuno ascolta e qualcuno la esegue. Ed è un insieme incredibile di tutti noi. Proprio come nel coro durante il canto (da qualche parte dovremmo alzare un po’ la voce, da qualche parte dovremmo cantare più dolcemente), il Signore ascolta ognuno di noi, senza fermarlo, anche se stiamo cantando sulla nota sbagliata. Sulla terra abbiamo le leggi del suono, e deve essere in tono; ma Dio ha le leggi dell'amore. E questo amore può essere gioioso solo se stiamo facendo qualcosa di giusto, o doloroso perché abbiamo sbagliato strada. Ma non si ferma, perché l'amore non può fermarsi.

Come possiamo imparare a trattare i nostri vicini in questo modo? Come possiamo imparare a non essere offesi dalle persone e a non offendere noi stessi? Capirli, ascoltarli, non comandarli, ma anche cantare insieme, anche se non abbiamo né voce né udito, sperando che tutto questo appaia...

Impariamo a cantare all'unisono con Dio. Impariamo a pregare, impariamo a parlare con Lui. Cerchiamo di sentire la Sua risposta alle domande che Gli poniamo. Cerchiamo di capire cosa vuole dirci, cosa dobbiamo fare per rendere la nostra vita veramente bella.

Padre Valerio Zaharov

Views: 23
Ratings: 0/5
Votes: 0
Scopri di più
Comment