La missione principale del direttore del coro

18. agosto 2021

e un coro laico del monastero di Santa Elisabetta

Qto uescoro laico del monastero di Santa Elisabetta è un coro maschile che ha sempre cantato in uno o due toni. In passato questo era dovuto alle limitate capacità musicali dei suoi cantanti, ma oggi la situazione è ben diversa. Molti cambiamenti sono avvenuti in un breve periodo di tempo. I cambiamenti sono iniziati qualche anno fa con l'arrivo del nuovo direttore, Eugenio Prokofiev, che ha vent'anni, quasi l'età del coro stesso. Da allora il coro ha raggiunto un alto livello di canto che è confermato anche dalla sua partecipazione al festival "Derzhavny Glas" ("Voce sovrana") tra gli altri collettivi.

Abbiamo incontrato Eugenio Prokofiev dopo un Ufficio Divino e abbiamo parlato delle posizioni nel coro, del ruolo del direttore del coro, così come delle antiche tradizioni e dell'uso delle moderne tecnologie nello sviluppo di queste tradizioni.

coro laico monastero sant elisabeth nel tempio inferiore

Quando la celebrazione degli Uffici Divini ha luogo nelle chiese in onore di San Nicola o di Santa Elisabetta, i cantori stanno accanto ai parrocchiani. Lo stesso vale per la Chiesa in onore dei Santi Martiri della Famiglia Imperiale o la Chiesa di Santa Ksenia di San Pietroburgo. Per quanto riguarda la chiesa in onore dell'icona della Madre di Dio "Sovrana", il coro è in alto e tu sei di fronte ai cantanti. Cosa trova più comodo da cantare? Dove ti senti meglio nel coro?

Nelle chiese che hai menzionato, non c'è quasi nessuna possibilità di stare di fronte al coro, quindi è una necessità stare accanto ad esso. Certo, si possono mettere dei leggii e mettere il direttore del coro davanti, ma noi cantiamo molto meglio quando siamo tutti uno accanto all'altro, vedendo le partiture e i testi davanti a noi. In questo modo facciamo meno attenzione agli errori. Evitando anche di vedere ciò che può distrarre l'attenzione, per esempio, se qualcuno si è girato o se qualcuno è entrato in jeans... Inoltre, stando in mezzo al coro, si sente meglio l'Ufficio Divino e ci si immerge ancora di più nella preghiera. A proposito, questo è il caso di Valaam, che ho visitato solo un mese fa: lì tutti cantano insieme e il direttore del coro è con i cantanti. La cosa sorprendente è che il loro direttore del coro, padre Davide, è in piedi in mezzo a 20-30 cantanti e il loro canto è così armonioso! Ho cantato con loro. Era così bello essere in quel coro! Ho capito che era più conveniente per il capo del coro essere tra i cantanti. Tuttavia, da un punto di vista professionale, è ovviamente meglio essere davanti al coro. Questa è la posizione migliore per sentire il canto del coro nel suo insieme e anche tutti loro separatamente. Bisogna dire che l'acustica della chiesa in onore dell'icona della Madre di Dio "Sovrana" è così insolita che si può sentire ogni cantante, ma allo stesso tempo tutto il coro. È impressionante, non l'ho visto da nessuna parte!

Appunti il compito principale del direttore del coro e quello di sentire ogni cantante

Se ho capito bene, il compito principale del direttore del coro è quello di sentire ogni cantante? Cosa significa sentire il chanter?

Ogni membro di un coro è una persona unica. Questo è il caso del nostro coro. Ci ho pensato non molto tempo fa, come è possibile che tutte queste persone si siano riunite se non per volontà di Dio? Sono tutti molto diversi. Può darsi che nella vita il nostro incontro non avrebbe avuto luogo perché abbiamo tutti interessi diversi. Tuttavia, tutti i membri del coro cantano come uno solo, fanno del loro meglio e contribuiscono alla causa comune.

Certamente, è così che i membri del collettivo rivelano i loro talenti ed è bello vederli evolvere. Si può sentire! Due anni fa, consideravo il coro come una delle mie funzioni. Oggi, è più come una famiglia, aspetto con ansia ogni celebrazione dell'Ufficio Divino e sono felice di passare del tempo con loro non solo in chiesa. Durante le prove e gli Uffici Divini ci possono essere piccola controversia tra il leader e subordinato, cioè posso alzare la voce, rimproverare qualcuno ma solo a livello professionale, naturalmente. Dopo le prove tutto torna al suo posto e dimentichiamo questi aspetti negativi perché tutti mi capiscono. Penso che questo sia molto importante e manca in molti cori. Le persone vengono qui non per mostrare il loro talento o per ottenere denaro, ma vengono perché capiscono che "è un bello per noi essere qui". (Matteo 17:4). Ed è certamente bello far parte di un tale collettivo.

uomini coro chiesa

Ho sentito che il coro è come una lotteria. Penso che lei sia stato fortunato: ad un giovane uomo è stata affidata la direzione di un intero coro. Molti cantanti hanno una formazione musicale. La suora Giuliania (Denissova) è sempre pronta ad aiutarti, i preti sono gentili e aperti al tuo lavoro. Cosa si può dire al riguardo?

Sapete, è molto piacevole lavorare con dei professionisti. Quale coro può dire, per esempio, che ha tre tecnici del suono, chitarristi professionisti e che tutti loro sono musicisti nel cuore? (ride) Ognuno porta la sua conoscenza e competenza alla nostra attività comune. Anch'io faccio tutto ciò che dipende da me per dirigere il coro come un'organizzazione unita, dedico il mio tempo libero a trovare e migliorare qualcosa, a fare copie delle partiture in modo che sia bello e comodo per i cantanti. Personalmente, posso cantare dagli spartiti scritti a mano, ma capisco che per altri questo può causare difficoltà. Mi sembra che per facilitare il compito del coro, il capo del coro debba farlo tutto.

Per quanto riguarda la domanda su come mi è stato affidato il coro... Onestamente, all'inizio non volevo affatto occuparmi di questo coro, e cercavo persino delle scuse per evitarlo. Ma ora ringrazio sinceramente Dio per non avermi permesso di fare quello che volevo. Dopo di che è iniziata una vita molto creativa e interessante!

A proposito, suor Giuliania fornisce un grande sostegno professionale e spirituale nello sviluppo del coro. Sarebbe difficile trovare un altro coro che abbia un tale aiuto e intercessione (sorride). So che prega per noi e ci dà preziosi consigli durante gli Uffici Divini.

ruolo principale del maestro di cappella

Qual è secondo te la missione principale del direttore del coro?

La sua missione è il servizio di Dio. Essere un sincero e vero servitore di Dio. Come possiamo servire Dio? Capisco che quello che faccio è, forse, l'unica cosa che può aiutarmi nella mia vita spirituale. Spesso mi chiedo: "Cos'altro posso dare a Dio se non fare del mio meglio per guidare il coro e cantare a Lui dal profondo del mio cuore?". Credo che questo sia l'unico cammino che posso seguire per la salvezza. Se muoio ora, quali sono le ragioni per salvarmi? Mi rendo conto che non c'è una buona ragione. Ci sono troppe cose nella mia vita che non sto facendo bene, come dovrei, ma spero che il mio sincero servizio a Dio sia contato per la mia salvezza.

Nel film "Parabole" che è stato girato dal nostro monastero, c'è un episodio in cui durante un Servizio Divino, uno dei cantori non prega ma si immerge in riflessioni dove, secondo lui, i tenori gridano e i bassi pesano. Come riesci a guidare i cantanti e allo stesso tempo a pregare? Come si fa a gestire questo tipo di riflessione?

Naturalmente, questi pensieri vengono a qualsiasi direttore di coro, anche se lui o lei si sforza di pensare diversamente.

All'inizio, ero sempre maldisposto, tutto mi cadeva dalle mani, i minimi errori, soprattutto i miei, mi facevano irritare. Ma prima era così. Oggi, sono di tale opinione che durante l'Ufficio Divino nessun piccolo errore mi preoccupa e che non c'è motivo di preoccuparsi e turbare il coro con il mio brontolio permanente che la metà dei cantanti non sente nemmeno. Tutto questo può avvenire alla prova, ma alla celebrazione del servizio, ultimamente non dico nulla. Bisogna dire che il canto è molto bello allora, mi piace.

coro maschile

Penso che coloro che cantano nel coro sono persone serie e responsabili. Sacrificano molte cose perché c'è la famiglia, il lavoro, circostanze diverse, ma vengono qui per cantare e pregare. Capisco anche che come direttore del coro, si può usare non solo la carota ma anche il bastone. Quali sono i tuoi bastoni e le tue carote e dove li tieni?

Sai, quello che uso ora è solo la "carota". Non c'è un "bastone" in linea di principio. Questo è merito dei cantanti stessi che fanno tutto in modo che l'uso di "bastoni" non sia affatto necessario. Se ci sono delle incomprensioni, ne discuto con un cantante faccia a faccia, e troviamo una soluzione in pace. Sì, siamo molto fortunati che i membri del coro sono molto responsabili. Come avete giustamente notato, sono tutti stanchi dopo il loro lavoro regolare. Non c'è da stupirsi perché lavorano molto: uno nell'officina dei metalli non ferrosi, l'altro traduce tutto il giorno davanti al computer, c'è anche un tecnico del suono che è circondato da suoni tutto il giorno e poi ancora qui alle prove...

Ma il loro sacrificio è tale che, nonostante la fatica fisica o la possibilità di riposare a casa sul divano, vengono a cantare. Vedendo questo, il pensiero di usare i "bastoni" scompare. Naturalmente, non abuso della mia posizione perché so che quando sarà necessario, i cantanti verranno e faranno tutto. Quanto a me, non ho famiglia né figli, vivo nel monastero e posso cantare in qualsiasi ufficio di giorno o di notte durante tutta la settimana.

coro chiesa minsk

Quindi non c'è bisogno di telefonare e chiedere loro di venire a cantare?

Ogni persona ha bisogno di un approccio individuale. Bisogna telefonare a una persona e pregarla di venire, ma basta dire all'altra persona che si canta in un posto e a un'ora tali e quali per sentire la sua risposta: "Ok, vengo". Per esempio, dobbiamo cantare il venerdì alla liturgia in uno dei reparti dell'ospedale psichiatrico. È un giorno lavorativo, l'ufficio è alle 6 del mattino. Posso alzarmi alle 5.50 del mattino e arrivare in dieci minuti. Gli altri devono alzarsi alle 5 o anche alle 4:30 del mattino per venire qui; non importa quanto sia brutto il tempo, ma vengono tutti. Questo è ciò che è sorprendente e stimolante, e in momenti come questo penso di essere pigro ad alzarmi. Ed ecco che mi alzo e vado al servizio, ma loro sono già lì, pronti a cantare. È una grande fonte di motivazione reciproca per tutti noi che molti altri cori non possono avere.

Dei cinque cori che partecipano al festival di quest'anno, ce ne sono solo due con canti di chiesa, il tuo coro e uno dalla Serbia. Avete una missione speciale, rappresentate il monastero e le sue tradizioni. Parliamone. Il coro usa principalmente il canto di Valaam e il tuo compito è quello di mostrare la sua bellezza al pubblico che viene al festival. Come possiamo fare questo perché cantare al festival non è come cantare all'Ufficio Divino?

Ma il festival "Voce Sovrana" ("Derzhavny Glas") non è un concerto ordinario. Non si svolge nel luogo del concerto, ma nella chiesa. I partecipanti al festival sono cori che eseguono musica da chiesa e l'atmosfera della chiesa stessa esclude il carattere secolare dell'evento. Il programma consiste principalmente in canti di chiesa, ma ci possono essere anche canti popolari.

Cosa eseguirà il tuo coro al festival?

Saranno canti del Valaam, canti bizantini, antichi canti russi come znamenny. Il pubblico non sarà composto interamente da parrocchiani del nostro monastero, ma ci saranno persone provenienti da altri luoghi e da altre parrocchie. Penso che il pubblico e i partecipanti apprezzeranno il concerto. Siamo anche interessati a sentire altri cori poiché il festival è anche uno scambio di esperienze.

Monastero ortodosso

Non molto tempo fa, hai visitato il monastero di Valaam. In che modo questa visita ha influenzato il vostro coro?

In effetti, è diventato un evento importante nella nostra crescita. Una persona su due nel nostro coro era già stata a Valaam. Per loro non è stata una breve visita di pellegrinaggio, ma un vero e proprio soggiorno. Alcuni vivevano in tende in un campo, altri in celle monastiche. È importante per noi che usiamo il canto di Valaam avere lo spirito che corrisponde al rigoroso spirito nordico dei monaci di Valaam. Ci sono andato per la prima volta quest'estate accompagnato da Sergey Losev che è uno dei cantanti del coro. Abbiamo cantato con lui nel coro dei monaci alle funzioni del mattino e della sera. I monaci non si aspettavano che cantassimo così bene insieme, poiché di solito i nuovi arrivati impiegano molto tempo per integrarsi, ma siamo riusciti a farlo subito dopo il nostro arrivo.

Abbiamo detto che abbiamo cantato le stesse cose nel nostro monastero. Anch'io sono rimasto sorpreso nel vedere quanto fosse tutto simile. Abbiamo cantato con i fratelli del monastero durante diversi funzioni e abbiamo partecipato a cinque feste patronali. Abbiamo anche cantato insieme a Sergey nell'ufficio di Compieta in un rifugio. La visita al monastero di Valaam ci ha permesso di sentire l'atmosfera di questo monastero e di capire che abbiamo una percezione simile del canto in chiesa e dello spirito della sua esecuzione nel nostro monastero.

Ora siete impegnati a promuovere il coro sui social network. Eppure, ascoltare le registrazioni del coro e sentirlo cantare davanti agli ascoltatori non è forse la stessa cosa?

Non è un segreto, credo, che prima di pubblicare le nostre registrazioni in rete, facciamo i loro certi arrangiamenti sonori per renderle il più vicino possibile al canto dal vivo. Infatti, quando registriamo il suono su un microfono di una telecamera e poi lo mettiamo online, è sempre alterato rispetto al suono del vivo.

Allora, come si fanno le registrazioni?

È così: si mette una telecamera per ottenere l'immagine e si usa anche un registratore per ottenere il suono. Poi sistemiamo il suono per mettere questa traccia sonora insieme al video. Solo dopo vengono inseriti in rete.

monastero uomo

Per favore, dicci perché il tuo coro usa il canale YouTube e ha una sua pagina su Instagram? Siete un coro che non canta ai concerti ma ai Servizi Divini. Da tempo volevo promuovere il coro su Internet perché ci sono poche informazioni su di noi. "Cos'è questo coro di uomini? Sono i monaci che cantano? Sono gli uomini che vivono nel rifugio?". Bisogna dire che il coro maschile è uno dei tre cori principali del Monastero di Santa Elisabetta che cantano durante gli Uffici Divini la domenica e le feste.

Così, abbiamo potuto dare risposte a molte di queste domande e far conoscere meglio il coro.

Pago per la nostra pubblicità su Instagram in modo che la gente possa vederci ed eventualmente scoprire il nostro lavoro. Perché farlo? La risposta è semplice. Attualmente stiamo finendo di lavorare al nostro album "God is Above All" che sarà disponibile al festival. Tuttavia, oggi non ci conoscono in molti per mancanza di informazioni. Ecco perché sto promuovendo il coro e utilizzando gruppi partner su "VKontakte" [un popolare social network russo] che ci aiutano a diffondere l'informazione al loro numeroso pubblico gratuitamente.

Avete notato che non siamo un coro che canta ai concerti e non abbiamo intenzione di essere un coro a tutti gli effetti, ma abbiamo già avuto alcune partecipazioni. Per esempio, abbiamo cantato due volte ai "Grandi Concerti di Quaresima", siamo stati invitati in estate a cantare durante alcuni Uffici Divini al Monastero di San Salvatore a Mosca per aiutare a diffondere la tradizione del canto znamenny. Poi abbiamo cantato nella festa della Natività della Santissima Madre di Dio al Monastero dell'Annunciazione alla Madre di Dio a Lyady, e non molto tempo fa a Minsk nella Piazza della Cattedrale in occasione del trentesimo anniversario dell'Esarcato di Bielorussia. Molto presto avrà luogo il festival "Derzhavny Glas" ("Voce sovrana").

Perché succede così? Perché la gente è davvero interessata ad ascoltare questo canto insolito. A volte non sanno dire loro stessi perché gli piace. Questo è importante e interessante anche per noi. Naturalmente, i concerti sono una possibilità per condividere questo canto con gli altri. Durante gli Uffici Divini questo canto si unisce armoniosamente ai sacramenti che si svolgono in quel momento nella chiesa. È bello e allo stesso tempo è al di là di questa realtà...

Views: 12
Ratings: 0/5
Votes: 0
Scopri di più
Comment